topspacer
spacing
spacing
spacing
spacing
spacing
spacing spacing
spacing

La Valcellina è anche terra di scrittori e poeti. Per alcuni di loro la Valle e le tradizioni sono spunti per poesie e racconti. Eccone alcuni: 

 

Bianca Borsatti è nata a Claut, dove vive, nel 1941. Scrive poesie nel particolare dialetto del suo paese. I primi componimenti sono stati pubblicati su periodici a diffusione locale e sulle riviste della Società Filologica Friulana. Nel 1986 è stata pubblicata, a cura della Biblioteca Civica di Montereale Valcellina, la prima raccolta organica delle sue liriche intitolata Stèle e thenisa (Trucioli e cenere). Del 1997 Thàpige sul nèf (Orme sulla neve) e del 2007 la raccolta Soréie de denèr (Sole di gennaio). Ha partecipato a numerosi concorsi di poesia ottenendo sempre importanti riconoscimenti. Le sue composizioni sono inserite nelle antologie di letteratura friulana contemporanea.   

 

Teresa Borsatti è nata a Claut ed ha sempre vissuto in Valcellina, insegnante nelle scuole di primo e di secondo grado, professione che le ha permesso di mantenere un costante e spontaneo rapporto umano con la gente e con gli anziani in particolare. Con il dialogo con loro, insieme ricerca e studio, è riuscita nel progetto de "La cjasa da fum", ovvero ricreare una casa della Valcellina dei secoli passati, fino ai cambiamenti dei primi del '900. Tra i suoi scritti merita annoverare Valcellina. Percorsi di memorie, realizzato con Tullio Trevisan, che raccoglie 25 interviste ad altrettante persone e che rappresenta un prezioso mosaico della vita nella valle nel secolo scorso.

 

Mauro Corona è  nato nel 1950 a Erto, ha seguito fin da bambino il nonno paterno, intagliatore, per i boschi. Nello stesso tempo il padre cacciatore lo ha portato a conoscere le montagne della valle. Dal primo ha ereditato la passione per il legno, diventando uno degli scultori lignei più apprezzati d'Europa. Dal secondo l'amore per la montagna: alpinista e arrampicatore, ha aperto circa 300 nuovi itinerari sulle Dolomiti d'Oltre-Piave. Scrittore di fama internazionale ha pubblicato il suo primo libro Il volo della martora nel 1997. La sua più recente opera, edita da Mondadori nel novembre scorso, è Il canto delle Manère per la quale ha ricevuto il Premio "Bruno Cavallini" 2009 istituito da Vittorio Sgarbi.

 

Antonio De Biasio è nato nel 1955 scrive in friulano, nella parlata di Montereale Valcellina, in italiano e, occasionalmente, in veneziano e cinese. Ha pubblicato diverse raccolte e suoi componimenti in friulano sono stati inseriti in antologie tra le quali Il pensiero dominante a cura di Franco Loi e Davide Rondoni, edito da Garzanti nel 2000.

 

Beno Fignon è nato a Montereale Valcellina nel 1940 a 16 anni è emigrato a Milano per lavoro. Ha sempre partecipato con intensità alla vita della città, sia nei movimento sociali che culturali e religiosi, assumendo di volta in volta vari incarichi. Poeta, scrittore e fotografo, ha mantenuto sempre un forte legame con la sua terra d'origine. Tra i suoi lavori anche diversi libri sulla Valcellina e i suoi paesi. Tra questi Li'  castelanis  (poesia in friulano con traduzione a fronte), Andreis unica polis, Cellina, il fiume degli dèi, La fisarmonica I ragazzi del Complesso "Aurora". La sua ultima opera è stata un omaggio a Barcis con il libro fotografico "Barcis traghetta la bellezza", catalogo di una mostra ospitata in riva al lago nell�estate 2009. Fignon è morto a Milano nel settembre 2009.

 

Claudio Magris è nato a Trieste nel 1939 e il padre era originario di Malnisio di Montereale Valcellina. Laureatosi all'Università di Torino dove è stato ordinario di Lingua e Letteratura tedesca dal 1970 al 1978, dopo un periodo di apprendistato all'Università di Freiburg, è docente alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Trieste. La sua tesi di laurea, dal titolo "Il mito asburgico nella letteratura austriaca moderna" è stata pubblicata da Einaudi nel 1963. Il libro Danubio del 1986 lo ha consacrato come uno dei massimi scrittori italiani contemporanei. Con Microcosmi del 1997 ha vinto il Premio Strega. Collabora con il Corriere della Sera. 

 

Rosanna Paroni Bertoja è nata a Montereale Valcellina nel 1940. Insegnante elementare, ha dedicato e dedica tempo e energie anche alla vita culturale e sociale non solo di Montereale. E' presidente del Circolo Culturale Menocchio. Ha pubblicato diverse raccolte di poesie con il Circolo Culturale Menocchio Pavèis (1984), Al fun del fogoròn (1991) Sclis de soréle (1999). Ha continuato ad essere presente anche nelle scuole con interventi e raccolte di materiali per la didattica della poesia, soprattutto in friulano. 

 

Federico Tavan è nato a Andreis nel 1949. Cantore apprezzato da illustri letterati (Claudio MagrisFranco LoiGiovanni TesioCarlo Ginzburg) della poesia in friulano, Tavan ha conosciuto il manicomio quando aveva solo dodici anni e aveva perso la madre. E' vissuto ad Andreis, e ha saputo regalarci una poesia piena di lampi e di vita interiore. Nel 2008 gli sono stati concessi i benefici della legge Bacchelli e, a breve, è previsto il suo rientro a Andreis. Sue poesie sono apparse su varie riviste e la sua opera è stata variamente antologizzata.

 

 

 



Per saperne di pi...

spacing